Lavorare in proprio senza aprire la partita IVA? Possibile?

Una delle obiezioni che mi vengono poste più frequentemente durante i colloqui in cui valuto l’inserimento in struttura di nuovi collaboratori e collaboratrici riguarda la partita IVA: tutti sono spaventati da questa “parolaccia”, e li posso pure capire. La mia risposta?

Magari tu potessi arrivare al livello in cui sei costretto ad aprire la partita IVA! Tuttavia non è assolutamente necessaria per iniziare.

Infatti un distributore FM Group acquista i prodotti dall’azienda pagando l’IVA all’origine e riceve provvigioni con ritenute IRPEF. Questo è possibile perché un’attività che nel corso dell’anno porta meno di 5000 euro di ricavi viene considerata occasionale per l’Agenzia delle Entrate. Superare quella soglia per un networker significa aver raggiunto uno status di professionista del settore; solo a quel punto è necessario aprire una partita IVA, ma anche in questo caso l’azienda offre tutta l’assistenza del caso.

L’attività di distributore indipendente di prodotti FM Group ci permette di mettere alla prova le nostre capacità imprenditoriali minimizzando i rischi grazie ad un capitale investito irrisorio e, come abbiamo visto, all’assenza iniziale di obblighi fiscali, che vengono assolti completamente dall’azienda. Quindi non avere timori, anzi… trova il coraggio di creare il tuo successo 😉

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: